Dimmi dove metti le mani e ti dirò chi sei

.

Ciao,
Sono Valeria Gentile dell’Essenza Oasi Sensoriale e personalmente sono affascinata dal comportamento dei bambini piccoli.

Ora che ne ho una, in particolare, mi piace osservare e scoprire gli istinti che l’essere umano ha quando non ha ancora assorbito le convenzioni sociali e i comportamenti culturali.

A questo proposito, hai mai visto un bambino piccolo nella natura?

Tu lo metti lì e, anche se è la prima volta in vita sua, lui sa già dove mettere le mani.
Va, tocca, prende, sposta, taglia, prova (purtroppo assaggia…) 🙂

Cioè si comporta proprio come un animaletto perfettamente a suo agio, sa benissimo cosa vuole fare e come, cosa vuole toccare prima, dove vuole mettersi a giocare e con che cosa.

.

E poi cosa succede?

.

Conosco molti adulti che, abituati alla città, quando vengono catapultati in una situazione naturale come può essere una campagna, sono per lo meno a disagio. (NO, il parchetto di città NON è una situazione “naturale”.)

Non è raro infatti che un adulto in completa natura non sappia bene come mettersi, dove mettere le mani, come usarle, cosa fare, dove stare. Una specie di anima in pena.
E naturalmente c’è il senso di “schifo” e di disgusto che prova alla vista o al tatto di alcune piante, animali o elementi della terra.

.

Ma hai idea di quello che ti perdi?

.

  • A stare a tuo agio in piena natura.
  • A poter fare a meno di teli o cuscini per sederti in un prato.
  • A provare infinite sensazioni con i tuoi 5 sensi.

.

.

Ci lamentiamo sempre che abbiamo perso la cosiddetta “manualità”.
Ma la verità è che abbiamo perso la capacità di usare le mani in modo naturale e originario per l’essere umano. Quando sapeva muoverle nell’ambiente con disinvoltura. Quando sapeva toccare le piante, e sapere esattamente cosa farci senza neanche pensare, che fosse uso funzionale o gioco.

Giocare poi… bah!
Che parola in disuso, se non per quelle diavolerie su video che ti spillano altri soldi sul cellulare 😉

Ti risuona familiare?

Sappi che questo rapporto che da piccolo avevi con la natura ha molto a che fare con la purezza dei tuoi sogni di bambino.

Allora sapevi tutto, e sentivi forte dentro di te che cosa ti rendeva davvero felice e cosa no.

.

.

Ma guarda che non tutto è perduto.

Puoi ancora recuperare un po’ della vitalità e della disinvoltura dei bambini.
E quindi della loro capacità di sapere che cosa desiderano davvero fare.

Basta solo… passare un po’ di sano tempo di qualità nella natura.

L’Essenza Oasi Sensoriale è l’unica oasi naturale che risveglia i tuoi sensi e il tuo spirito bambino, attraverso aromaterapia e cromoterapia dentro capanne eco chic. Ogni camera sensoriale è circolare con tetto a cono, come le antiche capanne dei pastori sardi del centro Sardegna, e segue un percorso sensoriale dedicato. 

Questa per esempio è la Camera Ginepro, con olio essenziale riequilibrante e rinvigorente, estratto secondo la tradizione della più antica famiglia di erboristi dell’isola:

.

.

.

Io ti ho invitato, non hai più scuse:

.


.
Alla tua essenza,

Valeria

Rispondi